mybacs x CleanHub – Ocean Care

Im Darkmode lesen Im Lightmode lesen

mybacs x CleanHub – Ocean Care

Emma Spadolini

mybacs x CleanHub – Ocean Care

Secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), fino all'80% degli oceani del mondo non è mappato, non è osservato e non è esplorato. Agli oceanografi piace metterla in questo modo: Sappiamo più cose sulla superficie della luna che sul fondo degli oceani (1). Grazie a nuovi strumenti e tecnologie che rendono più facile l'esplorazione di luoghi difficili da raggiungere come la Fossa delle Marianne, questa situazione sta finalmente iniziando a cambiare.

Negli ultimi decenni abbiamo imparato che i nostri oceani svolgono un ruolo molto più ampio e complesso per la salute del nostro pianeta di quanto si pensasse in precedenza. Per esempio, ora sappiamo che il 50-80% dell'ossigeno mondiale è prodotto da alghe microscopiche, note come fitoplancton, che vanno alla deriva nell'oceano aperto in gran numero. Sappiamo anche che questo fitoplancton costituisce la base dell'intera rete alimentare oceanica. Ciò significa che ogni creatura marina sulla Terra ne dipende in qualche modo, dal più piccolo zooplancton alle più grandi balene blu (2).

Questo tipo di correlazione è preziosa per riportare in equilibrio l'ecosistema globale. Lo stesso potrebbe valere per i microbiomi del corpo, che non abbiamo ancora esplorato in profondità. Anche se nel microbioma dell'orecchio o del polmone non troveremo un microbo di importanza universale come il fitoplancton, molto probabilmente scopriremo che questi diversi ecosistemi svolgono un ruolo cruciale per la nostra salute.


Proprio come nel caso dell'esplorazione degli oceani, oggi disponiamo della tecnologia necessaria per esplorare e caratterizzare un numero sempre maggiore di microbiomi dell'organismo con una precisione e un dettaglio senza precedenti. Ciò significa che possiamo andare oltre la semplice identificazione dei microbi unici che chiamano questi luoghi casa e iniziare a svelare i meccanismi che usano per interagire con la nostra metà umana. Dopo tutto, sono le funzioni che i microbi svolgono nell'organismo che contano, non la loro classificazione o tassonomia. Come la nostra esplorazione degli ecosistemi poco studiati del nostro pianeta, la nostra ricerca sui microbiomi meno conosciuti del corpo umano potrebbe portare a nuove intuizioni e interventi che miglioreranno (o addirittura salveranno) la vita di milioni di persone.

Tutti i prodotti mybacs sono collegati al nostro partner CleanHub. Ogni anno finiscono nei nostri oceani più di 11 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica (l'equivalente di un camion al minuto). Una gestione scorretta dei rifiuti di plastica di questa portata ha un impatto enorme sul nostro clima e sulla nostra salute:

  1. La combustione a cielo aperto dei rifiuti ha un impatto significativo sul clima, pari al 2-10% delle emissioni globali di CO2.
  2. La messa in discarica dei rifiuti rilascia metano, un gas serra 28 volte più potente dell'anidride carbonica.
  3. Le microplastiche nell'oceano ostacolano la capacità naturale dell'oceano di rimuovere il carbonio dall'atmosfera.
  4. La plastica uccide milioni di animali ogni anno. Quasi 700 specie sono direttamente colpite dalla plastica.
  5. Minuscole particelle di plastica entrano nella catena alimentare degli oceani quando le creature marine scambiano questi frammenti per cibo e finiscono presto nei nostri piatti.

Per evitare ulteriori danni, dobbiamo adoperarci per garantire che vengano utilizzati i metodi migliori per combattere l'inquinamento da plastica nelle regioni che ne soffrono maggiormente. L'aumento della popolazione, la rapida urbanizzazione, il cambiamento dei comportamenti dei consumatori e il mutamento degli stili di vita hanno portato a un'errata gestione dei rifiuti di plastica e quindi a un accumulo di rifiuti solidi domestici in India. (4)


Ocean Care

Ravi è un pescatore che lavora con il partner di raccolta Recity a Pondicherry, in India. Ha iniziato il suo viaggio come Eco-Warrior quando si è reso conto che nelle sue reti da pesca raccoglieva più plastica che pesce. Ravi, preoccupato non solo per il proprio sostentamento ma anche per la vita marina in un oceano ricco di plastica, ha preso in mano la situazione e ha iniziato a raccogliere la plastica dal mare con la sua barca speciale. Il signor Ravi ha ora una squadra di 5 pescatori con una flotta di barche specializzate che raccolgono la plastica dai fondali marini e dai letti dei fiumi di Pondicherry, nell'India orientale.

Ocean Ecosystem Facts:

  • L'oceano copre il 70% del pianeta e sostiene la vita come la conosciamo.
  • Ogni secondo di respiro che facciamo proviene dall'oceano
  • Il nostro oceano nutre miliardi di persone
  • Il nostro oceano ospita l'80% della biodiversità mondiale

    Ognuno di noi è anche un ecosistema che vive e respira, non diversamente dal pianeta che chiamiamo casa. Con i prodotti mybacs, non solo sostenete ogni giorno il vostro ecosistema, ma anche un ecosistema del nostro pianeta. #missionmicrobiome  

    Fonti